Apre i battenti la casa dei Biologi di Puglia e Basilicata: l’inaugurazione a Bari

Apre i battenti la “casa dei Biologi” pugliesi e lucani. Bagno di folla, sabato 28 febbraio, a Bari per l’inaugurazione della delegazione regionale dell’Ordine Nazionale dei Biologi di Puglia e Basilicata. Alla cerimonia del “taglio del nastro”, svoltasi nei locali di via Scipione Crisanzio, a un tiro di schioppo dall’università “Aldo Moro”, hanno preso parte il presidente dell’Onb, Vincenzo D’Anna, il consigliere dell’Onb e delegato per la Puglia e Basilicata, Claudia Dello Iacovo, il commissario della delegazione, Anna Barletta e il  vicepresidente del Consiglio Nazionale dei Biologi, Maurizio Durini. Ma numerosi sono stati anche gli ospiti istituzionali, i rappresentanti delle professioni sanitarie e del mondo accademico intervenuti. Tra questi, c’erano il vicesindaco di Bari Eugenio Di Sciascio; il presidente dell’Ordine dei Medici di Matera, Severino Montemurro; il direttore generale dell’Arpa Puglia Vito Bruno; il vicepresidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Luigi D’Ambrosio Lettieri; il professor Giuseppe Corriero, direttore del Dipartimento di Biologia dell’Università di Bari “Aldo Moro” e la prof.ssa Elena Ranieri professore ordinario di Patologia Clinica all’università degli Studi di Foggia. Tuttavia i veri protagonisti di questa nuova, storica giornata per l’ente di categoria, sono stati i Biologi, autentici “padroni di casa”, accorsi numerosi a Bari, in rappresentanza degli oltre 4mila iscritti di Puglia e dei più 500 della Basilicata, per assistere all’apertura ufficiale della delegazione barese. “L’Ordine continua a mettere radici sul territorio. Saremo sempre più vicini agli iscritti e ci impegneremo per fornire loro una formazione di qualità oltre che per tutelare il titolo della nostra professione” ha assicurato la consigliera Dello Iacovo. Ed agli iscritti si è rivolto anche il presidente dell’ONB. “Comincia oggi una nuova era per tutti i biologi pugliesi e lucani. Un’era fatta di disponibilità, formazione ed informazione perché l’Ordine sia sempre più al fianco di chi ne ha bisogno” ha detto D’Anna.