Puglia, test rapidi antigenici nei laboratori pubblici e privati della rete Covid: via libera dalla Regione. Possono richiederli i privati

Il Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia ha autorizzato i laboratori pubblici e privati che fanno parte della rete regionale Sars Cov 2, ad effettuare i tamponi rapidi antigenici anche “per esigenze non correlate a motivazioni cliniche o di salute pubblica”. E’ quanto si legge in una circolare (ulteriore comunicazione) firmata dal direttore Vito Montanaro, che fa riferimento alla deliberazione della giunta regionale n.1705 del 21 ottobre. Il test può essere richiesto dal cittadino per motivi di lavoro, per motivi di viaggio e per qualunque altro motivo “non correlato a esigenze cliniche o di salute pubblica già disciplinate dai provvedimenti nazionali e regionali”. Al richiedente basterà rilasciare un’autocertificazione per sottoporsi al test rapido. “In caso di esito positivo del test antigenico – riporta ancora la circolare – il laboratorio di analisi dovrà immediatamente avvertire l’interessato e il suo medico di medicina generale nonché il Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione territorialmente competente perché siano assunti i provvedimenti conseguenziali ivi compresa la prescrizione dell’esecuzione del test molecolare”.